XmX - www.xmx.it

Reply

pulizia del fegato clark fatta...ma dubbi

« Older   Newer »
joshino81
view post Posted on 21/4/2010, 10:27 Quote




Ciao ragazzi mi sono iscritto al forum di proposito perchè vorrei dei pareri,ieri ho fatto la famigerata pulizia del fegato della dottoressa clark,è la seconda che faccio,la prima la feci l'anno scorso.
Ovviamente ha funzionato nel senso che ho espulso i famigerati calcoli biliari di cui se volete ho foto,anzi ve la posto e fatemi sapere se la vedete.
La ho rifatta anche incoraggiato dal libro di andreas moritz della macroedizioni che parla prorpio del lavaggio epatico.
Ora pero sono assalito dal dubbio che penso abbiano molte persone che questi "calcoli" altro non sono che il risultato delle misture che ingeriamo mescolate ai fluidi corporei.
Come dice anche andreas moritz all inizio per pulire tutto il fegato ci volgiono anche una decina di lavaggi epatici...
il punto è che se davvero sto lavaggio fosse una sòla mi scoccierebbe fare 10 lavaggi epatici magari fa anche male fare tutta sta procedura (grosse quantita di olio e sopratutto di sali inglesi).
Alcuni mi diranno che non tutte le pulizie del fegato prevedono gli stessi ingredienti e che quindi non dipenda agli ingredienti ad esempio la clark usa il pompelmo altri la coca cola,..tuttavia se ci pensate entrambe sono acidi se non c eil pompelo c'è la cocacola (un acido comunque) quindi mi chiedo se questi calcoli fossero il risultato della mescolanza tra olio,un acido(coca cola,pompelomo,limone o qualsiasi altro venga usato importa relativamente) e i liquidi corporei come la bile? Come facciamo a sapere che sono davvero calcoli biliari e non formazioni derivanti dall interazione di quella mistura coi fluidi digestivi corporei?
Il dubbio mi sorge anche perche penso : possibile che ve ne siano talmente tanti (perche io con un lavaggio ne ho buttati una marea ,se pensiamo che per esser puuliti bisogna farne una decina allora non so prorpio come faccia il fegato a contenere tutta quella "roba")e ad esempio durante le autopsie nessuno se ne accorga?posibile che nessun medico si sia mai accorto durante le autopsie che il fegato era pieno zeppo di questi calcoli?
Ancora, il fegato degli animali che oggi mangiano quasi peggio di noi tra farine animali,vaccini antibiotici..non dovrebbero essrci calcoli anche nelle loro carni di fegato? e perche non ve ne e traccia quando andiamo a comrpare appunto il fegato dal macellaio?
ringrazio chiunque voglia darmi una risposta.
ps.ovviamente i calcoli in foto sono solo alcuni della miriade che ho espulso

Edited by joshino81 - 21/4/2010, 14:39

Attached Image: IMG_0308 - Copia.JPG

IMG_0308 - Copia.JPG

 
Top
romcyk
view post Posted on 13/7/2010, 23:02 Quote




salve! poco tempo fa anche io ho provato la pulizia del fegato(prima volta).i famigerati calcoli biliari ne ho visti un paio solo di dimensioni come quelle piu piccole sulla foto.per la pulizia stessa ho usato l'olio di olive 200g e succo di limone 200g piu sacco d'acqua caldo su fegato tutto preceduto da 15 giorni di una dieta vegetariana e lavaggi del "intestino basso"ogni secondo giorno con 3-4 porzioni d'acqua ciasquna da 2,5 litri (1cucchiaino:15g di sale marino piu 2 cucchiai:30g dell'acceto di mele per litro ).credo mi ha fatto un bell effetto questa pulizia.(mi scuso per l'italiano :-)
 
Top
roby100
view post Posted on 12/9/2010, 08:19 Quote




Salve a tutti, io di pulizie al fegato ne ho fatto veramente tante e devo dire che sono un'

OTTIMA PULIZIA che consiglio a tutti almeno 2 volte l'anno.

Per risolvere tutti i tuoi dubbi, caro joshino, ti consiglio di leggere questa tesi:

www.drhuldaclark.it/pulizia_fegato_tesi.doc

Un abbraccio a tutti
 
Top
anamji
view post Posted on 26/5/2011, 16:59 Quote




Salve a tutti. Ho scoperto da poco il metodo del "Lavaggio Epatico", dopo aver letto il libro di Moritz e quella della dottoressa Clark.
Ho problemi di gastrite, reflusso gastroesofageo ed una piccola erosione nella zona gastroduodenale. Adesso avverto sintomi strani: nausea, feci diarroiche, dolore nella parte posteriore al fegato, stanchezza, ecc. Correlando i miei sintomi con quelli elencati per alcuni disturbi (o malattie) ho scoperto essere legati a presenza di calcoli biliari.
Domani ho fissato una ecografia. Pertanto volevo chiedervi: avete proseguito con la pulizia e come vi siete trovati ? Ci sono possibiità che calcoli di grandi dimensioni rimangano bloccati nelle vie biliari ?
Grazie 1000 per la disponibilità e l'aiuto ;)
 
Top
annafri
view post Posted on 9/10/2012, 13:34 Quote




salve, io sto facendo la pulizia del fegato su indicazione di moriz. sono al 6 giorno e ho 2 dubbi. 1-alle 12.30 ho mangiato 2 cucchiai di verdura cotta con un po' d'olio.mi ero dimenticata che non si poteva. moriz dice di non assumere olio sennò ci si può sentire male. anche se era veramente poca la quantità ingerita, cosa mi consiglate? di farla lo stesso o posticiparla a domani? altro dubbio: dalle 13.30 in poi non devo assumere acqua tranne quella che c'è quando bevo i sali? non lo capisco dal libro. spero qualcuno mi possa aiutare. grazie!
 
Top
view post Posted on 13/2/2013, 05:45 Quote

Junior Member

Group:
Member
Posts:
2

Status:


Salve, ho fatto il metodo semplificato della dott.ssa Clark nel Febbr. 2009 e fui molto felice per la fine della sofferenza, evitata la colicistectomia con relativa anestesia espellendo vari calcoli che risultavano all'ecografia,(dopo il metodo non risultavano all'ecografia di controllo), poi l'ho ripetuto altre volte e continuo ad usare il Magnesio Solfato in altre dosi. I calcoli della colecisti non sono pietruzze come quelle dei reni, ma sono morbidi perchè formati da scarti del fegato(colesterolo, zuccheri, ecc.), quindi all'ecografia appaiono solo i più grossi, (il mio di1 cm).
Foto dei calcoli: sentirsibene.net (non sono riuscito a mettere il link diretto)
 
PM  Top
view post Posted on 15/2/2013, 12:01 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
1,574

Status:


Per il fegato esistono un'infinità di rimedi anche semplici e alla portata di tutti.
Per prima cosa occorrerebbe disintossicarlo con erbve e preparati.
Per l'espulsione dei calcoli (non ho esperienza dirette) ma pare che i clisteri di caffè siano molto indicati.
Inoltre puoi fare una cosa semplicissima, alla portata di tutti, molto efficace ed assolutamente innocua:
inumidisci una pezzuola con acqua calda e ponila sulla parte superiore del ventre. poi poni una borsa di acqua calda e rimanere sdraiati nel letto per almeno mezz'ora.
Il caldo solleciterà la secrezione biliare favorendo anche l'eliminazione dei veleni e la rigenerazione delle cellule epatiche.
Terminare con un massaggio ayurvedico che se ti interessa provo a spiegarlo.
Gli impacchi si possono anche fare con foglie di cavolo che è fortemente disintossicante.
Attraverso la pelle i succhi raggiungono la parte malata anche se è in profondità e favoriscono la guarigione.
Stessa cosa degli impacchi di acqua calda:
si applicano foglie di cavolo pestate a contatto col corpo e ricoperte di un foglio di plastica alimentare e si aggiunge una bottiglia di acqua calda.
Per l'espulsione dei calcoli dovrei andare a cercare la tecnica dei clisteri al caffè. Ma mi pare che in una scorsa a volo di uccello dei vecchi threads deve essere stata trattata.
Ciao
Skorpinia

Ah...
la miglior tisana esistente è quella a base di cardo Mariano o di Santa Maria.
Se conosci un erborista galenico fattela preparare : cardi Santo dente di leone e carciofo e auguri
Questa me la prendo ogni sera al posto del liquorino (ma è migliore quest'ultimo)...
potrei farne un liquore ora che ci penso.. :lol:

Non prendiamo troppo sul serio la vita. Nessuno ne uscirà vivo
 
PM Email  Top
view post Posted on 15/2/2013, 20:54 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
1,574

Status:


CITAZIONE (fradipa @ 13/2/2013, 05:45) 
continuo ad usare il Magnesio Solfato in altre dosi. I calcoli della colecisti non sono pietruzze come quelle dei reni, ma sono morbidi perchè formati da scarti del fegato(colesterolo, zuccheri, ecc.), quindi all'ecografia appaiono solo i più grossi, (il mio di1 cm).

Solfato di magnesio in alte dosi? I sali inglesi? un lassativo in alte dosi? e i reni? L'intestino?
Ma lo dice la Clark?
Skorpinia

Non prendiamo troppo sul serio la vita. Nessuno ne uscirà vivo
 
PM Email  Top
Edra
view post Posted on 17/2/2013, 16:02 Quote




skorpinia, sai quali sono gli alimenti che favoriscono la formazione dei calcoli? Ho visto le immagini di ciò che si espelle con questa cura, e sono un po' colpito, ma non sono convintissimo siano calcoli, magari sono cose che si formano nell'intestino assumendo quei determinati alimenti e sali
 
Top
view post Posted on 17/2/2013, 18:07 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
1,574

Status:


A dirti la verità non conosco la cura Clark...ho letto tempo fa il protocollo.
Se ben ricordo ho avuto solo l'impressione che tutto fosse mirato perché si comprassero i prodotti consigliati nei siti appositamente creati..in seguito ho letto anche aspre critiche da chi se ne intende.
Preferisco cose più semplici ed economiche.
Un tempo facevo una pulizia del colon con relativa disintossicazione seguendo un protocollo semplice ma efficacissimo di derivazione yogico ayurvedico e alla portata di tutti (V. da qualche parte in XmX)...
Prprio per questo ho come d'abitudine condiviso.
e ne sentivo i benefici immediatamente, da qualche anno non più.
Da qualche parte ho un libro dove sono indicate molte "pulizie", ma in tutte occorre acquistare erbe speciali in centri. Credo siano efficaci. Ma se volessi veramente farne una perchè abbandonare qualcosa che so funzioni al 200% in modo gratuito per altro che se anche funziona e a pagamento? :rolleyes:
Per la cura al caffè conosco il protocollo ma non l'ho mai provato non avendone di bisogno.
Skorpinia

http://www.forumsalute.it/community/forum_...ari_vero_1.html

Ho fatto una ricerca per curiosità ed ho trovato quanto sopra:
Se fossi matto la farei :sick:

Non prendiamo troppo sul serio la vita. Nessuno ne uscirà vivo
 
PM Email  Top
Edra
view post Posted on 17/2/2013, 18:14 Quote




Già, mi chiedevo però se ci fossero degli alimenti che più degli altri favorissero la formazione di calcoli.
Qui c'è qualcosa per la prevenzione:
fattori di rischio:
. grassi animali
. sedentarietà
. diete con rapida perdita di peso

fattori di prevenzione:
. grassi monoinsaturi e polinsaturi
. dieta vegetariana (per calcoli colecisti)

e altre cose sui calcoli della colecisti
 
PM  Top
view post Posted on 17/2/2013, 20:07 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
1,574

Status:


Beh!
tutte cose ovvie mi pare.
Una vita sana...ecc.ecc.
Skorpy

In tante discussioni però abbiamo evidenziato che seguire strettamente una dieta vegetariana a volte è più difficile delle altre.
Non sono prive di pericoli..anzi..
Cum grano salis...e tutto si può fare.

mi viene in mente ad esempio che esagerare con gli spinaci porta calcoli per l'alto contenuto di acido ossalico

Non prendiamo troppo sul serio la vita. Nessuno ne uscirà vivo
 
PM Email  Top
Edra
view post Posted on 18/2/2013, 00:13 Quote




Già, leggendo anche altri articoli si evince ancora di più che la formazione di calcoli è una combinazione di così tanti fattori che la soluzione sta solo in una vita sana, come dici tu. Non esiste un fattore di rischio predominante.

Sbirciando in altri forum si dice che forse i calcoli che escono non sono altro che il sale ingerito che l'olio condensa. Questo metodo non mi convince proprio per la presenza del sale, che è un cristallo. E poi sembra tutto troppo facile.
 
PM  Top
view post Posted on 18/2/2013, 20:52 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Member
Posts:
1,574

Status:


Una cosa curiosa:
moltissimo anni fa una mia congiunta ha avuto un calcolo sottolinguale. Si vedeva benissimo ai raggi.
Lo specialista le prescrisse di fare sciacqui con la soluzione Schoum..
Il calcolo sparì... :B):
Possibile?
Skorpinia

A leggere la composizione e i vari pareri sul web su detta soluzione è indubbiamente preferibile alle prescrizioni da Santo Uffizio Spagnolo della Clark :lol:

Non prendiamo troppo sul serio la vita. Nessuno ne uscirà vivo
 
PM Email  Top
view post Posted on 25/2/2013, 20:29 Quote

Junior Member

Group:
Member
Posts:
10

Status:


CITAZIONE
Sbirciando in altri forum si dice che forse i calcoli che escono non sono altro che il sale ingerito che l'olio condensa. Questo metodo non mi convince proprio per la presenza del sale, che è un cristallo.

da quel che ho capito i calcoli che escono sono formati da bile e cristalli di colesterolo

per sapere se il metodo clark funziona bisogna fare le analisi del sangue ( colesterolo e transaminasi ) prima e dopo la pulizia
 
PM Email  Top
29 replies since 21/4/2010, 10:27
 
Reply