XmX - www.xmx.it

Reply

Sogni premonitori, come migliorarsi?

« Older   Newer »
BlueWolf
view post Posted on 9/1/2007, 18:48 Quote




Salve a tutti,
in passato ho già scritto su questo forum col nick di Dark Angel, ora son risorto dalle ceneri :D non sapendo ancora se potrò riavere il mio vecchio nick, comincio subito col porre questa richiesta dopo 1 anno e più di assenza :P (ho avuto bisogno di riflettere ahahah)

gioco la mia prima carta:
faccio sogni premonitori (son l'unico in famiglia ad averlo ereditato da nonna (ancora vivissima!! :lol: ) ). In pratica tutte le notti sogno, ma purtroppo la mattina non ricordo quasi mai i sogni che faccio. Quando riesco a ricordarmeli (solitamente li ricordo se mi sveglio da solo, lentamente, senza usare sveglie o le strilla dei genitori :D ) sono al 70% premonitori.

I miei quesiti sono questi:

1- cosa mi suggerite di fare per riuscire a ricordare tutte le mattine i sogni ? Come posso esercitarmi (oltre al banale "scrivi sul foglio , la mattina, appena ti svegli" dato che spesso lo dimentico in una frazione di secondo !! )

2 - come posso esercitarmi per effettuare i sogni premonitori con maggior frequenza ? non dico al 100%, ma chissà.... :D

3 - praticamente sempre, i miei sogni premonitori devon esser interpretati (anche se ultimamente ho fatto 3 sogni premonitori abbastanza chiari), come posso esercitarmi per fare anche questo?


spero che qualcuno possa darmi qualche buon consiglio, magari qualche manuale (scommetto che Beorn ha le soluzioni anche a questi 3 quesiti ^_^ )
 
Top
view post Posted on 10/1/2007, 11:16 Quote
Avatar

Orso Mannaro

Group:
Administrator
Posts:
7,354

Status:


CITAZIONE (BlueWolf @ 9/1/2007, 18:48)
1- cosa mi suggerite di fare per riuscire a ricordare tutte le mattine i sogni ? Come posso esercitarmi (oltre al banale "scrivi sul foglio , la mattina, appena ti svegli" dato che spesso lo dimentico in una frazione di secondo !! )

2 - come posso esercitarmi per effettuare i sogni premonitori con maggior frequenza ? non dico al 100%, ma chissà.... :D

3 - praticamente sempre, i miei sogni premonitori devon esser interpretati (anche se ultimamente ho fatto 3 sogni premonitori abbastanza chiari), come posso esercitarmi per fare anche questo?


spero che qualcuno possa darmi qualche buon consiglio, magari qualche manuale (scommetto che Beorn ha le soluzioni anche a questi 3 quesiti ^_^ )

1) Per ricordare i sogni io faccio una cosa.
Quando ci si sveglia non ci si deve muovere assolutamente, e bisogna ripercorrere il sogno al contrario partendo dalla fine ed andando verso l'inizio.
Si deve raccontare il sogno a se stessi, ovviamente pensando con parole, spesso ritornano in mente immagini nel sogno e si rivivono ricordandosi particolari che prima erano sfuggiti.
Non si deve interpretare il sogno in questo momento ma soltanto raccontarlo, come se fosse una favola, e la cosa per me importante è raccontarlo al contrario partendo dalla fine.
Poi quando si arriva al limite in cui non si ricorda più nulla ( spesso facendo cosi ci si rende conto che in realtà noi la notte non facciamo altro che sognare e tutti i sogni sono collegati tra di loro anche senza un filo logico conduttore ) si ripete il racconto fatto a se stessi partendo dall'inizio ed andando verso la fine, ed anche in quel caso si scoprono nuovi particolari.
Se si fa questa procedura, anche se il sogno è fatto in piena notte, poi la mattina lo si ricorda abbastanza bene ( certo che serve un po d'allenamento comunque ).
La mattina, o quando si ha tempo libero, comunque nella giornata successiva al sogno, se si ritiene il sogno importante lo si deve scrivere dove vi pare blocco appunti, file su computer etc.
E' importante raccontare il sogno senza muoversi prima, se ad esempio vi capita di fare un brutto sogno e vi alzate per andare a prendere un bicchiere d'acqua o per andare in bagno, noterete che farete molta fatica a ricordare tutti i particolari del sogno e rimaranno fissi soltanto quelli più evidenti.
Il racconto a se stessi va fatto a spezzoni,si parte dalla fine, si ricorda una scena, la si racconta a se stessi, poi si va più indietro e si ricorda come si è arrivati a quella scena e si racconta, magari raccontando anche quella successiva.

2) Non lo so, io penso che i sogni premonitori non siano altro che il ricordo del film della vita ideale. E quindi si fanno solo in funzione del fatto che abbiamo bisogno di ricordarci chi siamo e qual'è la nostra strada. Per cui non credo sia possibile aumentare la frequenza dei sogni premonitori, li facciamo perchè ne abbiamo bisogno in quel momento.

3) Sull'interpretazione dei sogni, in particolare quelli premonitori.
Intanto bisogna fare un paio di considerazioni di ordine pratico, raccontare il sogno a se stessi per fissarlo nella mente comporta il fatto che per una mezz'ora non si dorme, dipende da quanto si è bravi a ricordare, perchè la mente si attiva e si esce lentamente dallo stato di semi incoscienza. Se si vuole pure interpretare il sogno bisogna essere bravi a prolungare questo stato di semi inconscienza il più a lungo possibile, lo stato comunemente detto di dormiveglia.
Il che comporta che in genere per un oretta o due non si riesce a dormire, la qual cosa può essere dannosa nel caso in cui il sogno si fa in piena notte in quanto non si riposa a sufficienza. Quindi dipende un po dalla propria valutazione dell'importanza del sogno che si fa se è il caso di procedere all'analisi del sogno dopo esserselo raccontati.
Quindi una volta valutato se è il caso di procedere all'analisi del sogno, la cosa molto semplice da fare è questa.
Si ripercorre mentalmente il sogno dall'inizio e ci si chiede che significa questa situazione o scena, la mente non deve essere attiva ma leggermente assopita, in questo modo il filtro simbolico si allenta e un poco alla volta riusciamo a capire cosa volevamo dirci con quel simbolo.
Il significato arriva proprio tramite un pensiero, ad esempio mi sogno una palla rossa che rimbalza e mi chiedo che significa ed il primo pensiero che mi viene in mente è che ho paura delle automobili ( è un esempio stupido ovviamente ), tra l'altro bisogna fare molta attenzione alla sensazione che ci provoca l'immagine o una scena, dobbiamo capire se proviamo paura, angoscia felicità o altro, ricordiamo sempre che se vediamo un significato tramite simboli è perchè non siamo in grado di accettare pienamente la verità, quindi con umiltà dobbiamo cercare di capirci e di porci di fronte ai nostri limiti, dobbiamo osservarci.
Spesso è talmente banale il significato che sottende il simbolo che rimaniamo stupiti, alle volte il pensiero che ci viene in mente è il significato esatto della scena e lo dobbiamo prendere cosi com'è senza giocarci sopra con le nostra sovrastrutture ed i nostri schemi protettivi ( per questo dico che fare questa analisi durante la notte può risultare dannosa in quanto la mente si ritrova costretta ad affrontare problematiche di vita senza un filtro, il che la mette a dura prova, ma il vantaggio è che abbiamo realmente il significato del sogno ).
Un altra alternativa è la meditazione profonda, che si può fare in qualunque momento della giornata che in pratica finalizzata a questo scopo non è altro che la stessa tecnica descritta prima ma raggiungendo volutamente questo stato di equilibrio tra sonno e veglia, una linea di confine in cui la mente non trasforma le informazioni in simboli ma è in grado comunque di comprendere un significato.
Ancora è possibile interpretare i sogni tramite simbolismi, ovvero decifrazione dei segni, ma anche in quel caso ci vuole un po di abilità per lasciare per cosi dire "decantare" il significato, questo lo si può fare tramite lo studio dei simbolismi archetipali che sono comuni a tutti noi e tramite anche la conoscenza di se stessi.
Su queste ultime due tecniche ci sarebbe molto da dire ma essendo un neofita non ho molte conoscenze in merito da condividere, magari più avanti dico quello che so.
Per concludere, ho dissertato un po sull'interpretazione dei sogni anche se la domanda era concernente quella relativa ai sogni premonitori.
In realtà le due cose non sono differenti, interpretare un sogno normale o premonitore è la stessa cosa, è la nostra mente cosciente che differenzia le due cose percependo un lasso temporale considerando i sogni normali espressione del nostro vissuto e quelli premonitori come eventi da affrontare intesi come "cose che capiteranno".
Ma sono entrambi espressioni di un problema da risolvere che sia passato presente o futuro non cambia una virgola per una parte di noi stessi, se visti in questa ottica risulta molto semplificato il lavoro di comprensione in quanto non si fanno divisioni e non si creano ulteriori lacerazioni tra la nostra parte non consapevole e quella che ci guida.


-------------------------------------------
Tratto dallo Hobbit, J.R.R. Tolkien :

Ma, nonostante l'intervento delle aquile, essi restavano ancora inferiori di numero. Ma all'ultima ora era apparso Beorn in persona nessuno sapeva come o da dove. Venne da solo, e in forma d'orso; e nella sua furia pareva che fosse diventato grande come un gigante.
Il rombo della sua voce era pari a quello di armi e tamburi; egli spazzò via dalla sua strada lupi e orchi come fossero piume e pagliuzze; piombò alle loro spalle, e irruppe come uno scoppio di tuono in mezzo all'accerchiamento. I nani tenevano ancora la posizione attorno ai loro signori, su una bassa collina accerchiata. Beorn si fermò e sollevò Thorin, che era caduto trafitto dalle lance, e lo trasse fuori dalla mischia.
Subito ritornò, la sua furia raddoppiata, così che nulla gli si poteva frapporre, e sembrava che nessun'arma gli facesse del male. Egli sbaragliò le guardie del corpo, afferrò Bolg e lo fece a pezzi. Allora il terrore piombò nel cuore degli orchi, ed essi fuggirono in tutte le direzioni.

-----------------------------------------------

Animalia
Blog : I pensieri di un orso mannaro
 
PM Email  Top
BlueWolf
view post Posted on 10/1/2007, 19:43 Quote




come sempre, quel che dici lo appoggio a pieno, mi sembra di seguire uno di quei corsi stupidi, che uno dice "ma è palese" solo che se non te lo sbattono in faccia non te ne rendi conto ^_^


è verissimo, t dimentico i sogni quando mi alzo la mattina (tengo la sveglia a 2 metri di distanza proprio per alzarmi ......sbagliatissimoooo !!! ) per andare a lavoro, e li ricordo quando invece mi alzo senza suono della sveglia

allora, quel che ho capito, è che devo restare a letto quando mi sveglio dal sogno, e cercare di meditare su di esso. Ma non capisco perchè dici che si può perdere anche 1 ora di sonno, in piena notte. Ti riferisci al caso in cui mi sveglio di notte ?


sei un grande !!! son contento di esser tornato su questo forum :lol:
 
PM  Top
view post Posted on 10/1/2007, 20:14 Quote
Avatar

Orso Mannaro

Group:
Administrator
Posts:
7,354

Status:


CITAZIONE (BlueWolf @ 10/1/2007, 19:43)
allora, quel che ho capito, è che devo restare a letto quando mi sveglio dal sogno, e cercare di meditare su di esso. Ma non capisco perchè dici che si può perdere anche 1 ora di sonno, in piena notte. Ti riferisci al caso in cui mi sveglio di notte ?

Se cerchi di interpretarlo può capitare, perchè come ho detto molti sogni sono espressioni simboliche di problemi che abbiamo, problemi bene inteso che spesso sono banali ma che per noi sono importantissimi ( che so dall'assicurazione dell'auto che scade al desiderio di volere uccidere il vicino :D ).
Questi problemi vengono fuori dal nostro subconscio che è fondamentalmente un bambino, un bambino molto forte e molto pestifero ma immaturo non in grado di sapersi gestire.
Quindi la nostra parte cosciente per salvarguardarsi dall'erosione continua dell'inconscio crea dei filtri, e traspone significati rendendoli simboli.
In questo modo l'impatto per la parte cosciente è meno duro, perchè non è costretta ad affrontare quella parte di se stessi che non è in grado di gestire è che è tenuta sempre a freno dalla mancanza di consapevolezza.
Però nel momento in cui decodifichiamo il sogno, abbiamo la consapevolezza di come siamo realmente, mettiamo luce nel buio, ed il bambino immaturo si agita ed inizia ad essere pestifero.
Se questo lo facciamo durante la notte, quando la nostra coscienza e consapevolezza è meno presente in quanto siamo nella fase di dormiveglia rischiamo di trascinarci in un fiume di pensieri e considerazioni inutili.
Il bambino inizierà a dire "questo non mi va, quest'altro non mi piace, voglio quello voglio quell'altro" frignando e battendo i pugni, e noi saremo troppo deboli per frenarlo.
Per cui può capitare di perdere sonno perchè bloccati dal flusso di informazioni non più codificate in simboli dal nostro subconscio, ed è una cosa che ti assicuro causa non problemi seri ma certamente fastidi.
Bisogna andarci piano, la prima cosa da fare è fissare il sogno e questo lo si fa senza problemi attraverso il racconto. Ma per interpretarlo durante la notte bisogna avere dimestichezza con questo "bambino capriccioso e pericoloso" , in un certo qual senso bisogna essere capaci di affrontarsi senza veli il che è una cosa davvero ardua, facile a dirsi per chi non ha mai veramente visto in faccia se stesso, difficile per chi ha avuto l'occasione di incontrarsi allo specchio.
Ovviamente il mio è un consiglio basato su esperienza, poi tu proverai di persona e magari le cose non saranno come te le ho descritte perchè probabilmente sei capace di gestire il tuo inconscio meglio, o sei riuscito ad ottenere la capacità di rivestire il ruolo di osservatore impassibile facilmente.
Ma se dovesse capitare di perdere il sonno perchè entri in questo stato, allora semplicemente l'interpretazione dei sogni la farai attraverso altri mezzi ovvero meditazione profonda oppure decodificazione degli archetipi che sono meno efficaci ma più sicuri.


-------------------------------------------
Tratto dallo Hobbit, J.R.R. Tolkien :

Ma, nonostante l'intervento delle aquile, essi restavano ancora inferiori di numero. Ma all'ultima ora era apparso Beorn in persona nessuno sapeva come o da dove. Venne da solo, e in forma d'orso; e nella sua furia pareva che fosse diventato grande come un gigante.
Il rombo della sua voce era pari a quello di armi e tamburi; egli spazzò via dalla sua strada lupi e orchi come fossero piume e pagliuzze; piombò alle loro spalle, e irruppe come uno scoppio di tuono in mezzo all'accerchiamento. I nani tenevano ancora la posizione attorno ai loro signori, su una bassa collina accerchiata. Beorn si fermò e sollevò Thorin, che era caduto trafitto dalle lance, e lo trasse fuori dalla mischia.
Subito ritornò, la sua furia raddoppiata, così che nulla gli si poteva frapporre, e sembrava che nessun'arma gli facesse del male. Egli sbaragliò le guardie del corpo, afferrò Bolg e lo fece a pezzi. Allora il terrore piombò nel cuore degli orchi, ed essi fuggirono in tutte le direzioni.

-----------------------------------------------

Animalia
Blog : I pensieri di un orso mannaro
 
PM Email  Top
BlueWolf
view post Posted on 10/1/2007, 21:21 Quote




già da stasera provo a metter in pratica quel che mi hai suggerito.

sicuramente presto sorgeranno altre domande ;)

grazie :)
 
PM  Top
BlueWolf
view post Posted on 11/1/2007, 20:40 Quote




ahahah , beorn, te la devo raccontare !!!

ieri ho provato a fare come hai suggerito sia per i sogni lucidi (ripetendo durante la giornata che son sveglio, da dove vengo e dove vado etc) e sia per ricordare i sogni (cercando di svegliarmi con l'orologio biologico invece della sveglia, per poter star fermo e riflettere)

che ti ho sognato??

ho sognato di svegliarmi poco prima del suono della sveglia, e pensare "sono sveglio? Si, sono sveglio" ahahahahhah
ma non finisce qui
mi suonano le 2 sveglie, tipico, mi alzo le spengo, torno a letto e dico "cazzo, non ho fatto in tempo a svegliarmi, ora non ricordo nulla !!!! "

al solito resto 2 minuti a letto a riposarmi ancora....cosa succede?
apro gli occhi e penso "sono sveglio? si, sono sveglio"
e poi....suonano le sveglie


praticamente non solo ho sognato quasi quasi un dejavù (se non fosse che non credo di averlo mai sognato, lo chiamerei così :D ) ma poi non son riuscito a capire quando ero sveglio, ahahahahha

devo esercitarmi ancora.



ps.: non ho ricordato il sogno :cry:
 
PM  Top
5 replies since 9/1/2007, 18:48
 
Reply